Musica: Foss, sessanta appuntamenti per prossima stagione

La stagione 2022/2023 della Foss, una delle più ricche e varie degli ultimi venti anni, presenta un cartellone di oltre sessanta appuntamenti, tra concerti in abbonamento, eventi fuori abbonamento e una anteprima il giorno 8 ottobre.

“Sinfonica, il catalogo è questo! è il titolo che abbiamo voluto dare alla 63ma stagione dell’Orchestra Sinfonica Siciliana – dice Nicola Tarantino, commissario straordinario della Foss. Una stagione concertistica composita ed articolata, frutto del lavoro artistico e gestionale che l’attuale governance commissariale della Fondazione ha svolto negli ultimi diciotto mesi, garantendo una oculata gestione delle risorse, invertendo il trend dei risultati economico-finanziari degli ultimi anni, ed assicurando – al contempo – una straordinaria qualità artistica della propria programmazione. In circa un anno e mezzo si sono poste le basi per uno stabile rilancio della Fondazione, affinché l’eccellenza rappresentata dall’Orchestra Sinfonica Siciliana possa tornare con continuità ad essere l’orgoglio regionale nel panorama della musica e della cultura dell’intero panorama nazionale”.
Grandi solisti e bacchette di rilievo internazionale per un cartellone che è un sapiente equilibrio tra tradizione e innovazione, con la proposta dell’intero ciclo sinfonico di Brahms (ciclo Le piace Brahms?), dell’opera in prima esecuzione assoluta commissionata alla compositrice Ada Gentile, di due grandi titoli operistici in forma di concerto, uno di Bartók e uno di Mozart, dell’originale spettacolo di parole e musica con Toni Servillo Puccini, Puccini, che cosa vuoi da me?, degli eventi per le celebrazioni dei 60 anni dalla morte di Francis Poulenc e dei 100 anni dalla nascita di György Ligeti.
L’inaugurazione della 63ma stagione della Foss avverrà venerdì 28 ottobre, alle ore 21 con replica il 29 alle ore 17,30 con Marcus Bosch sul podio e Khatia Buniatishvili al pianoforte.
(ANSA).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.