Palermo: Dal 9 al 12 giugno la rassegna “Una Marina di Libri” con circa 200 appuntamenti

Sarà un “festino”, come lo chiama il direttore artistico Gaetano Savatteri, ma nel segno di Pier Paolo Pasolini.

Al grande intellettuale, di cui ricorre il centenario della nascita, si ispira il tema scelto per la tredicesima edizione di Una marina di libri: “Pensieri corsari”.

La rassegna proporrà, dal 9 al 12 giugno, circa 200 appuntamenti e il coinvolgimento di 88 editori tra cui Sellerio e Navarra, che con il centro commerciale Piazza Marina e dintorni promuovono l’iniziativa sin dalla nascita. Una cinquantina i partner di questa edizione.
La rassegna si articolerà in otto aree nel parco di villa Filippina. Lunghissimo l’elenco degli ospiti: scrittori, poeti, autori di programmi televisivi, magistrati, giornalisti, editori, illustratori, docenti, artisti. Oltre a Pasolini saranno ricordati anche alcuni autori scomparsi: Luciano Bianciardi, Enzo Sellerio, Giuseppe Quatriglio, Giorgio Manganelli. Uno spazio sarà riservato al trentennale delle stragi con libri e autori che hanno narrato la stagione di sangue e le storie delle due figure più evocative: Giovanni Falcone e Paolo Borsellino.


Per Savatteri il “festino del libro” va inteso come il “trionfo della conoscenza” ma anche un “laboratorio di idee” per un città che si appresta a chiudere la lunga stagione del sindaco Leoluca Orlando e ad aprirne un’altra. E proprio a questo futuro la rassegna dedicherà il 10 giugno uno spazio di proposte con un confronto tra i sei candidati a sindaco moderato da Marco Romano, direttore del Giornale di Sicilia.
“Si è pensato al dibattito – dice Savatteri – per conoscere gli impegni che i candidati assumono per la politica culturale di Palermo. Una città che oggi ha bisogno di pensieri corsari e antiretorici”. (ANSA).

Programma – Edizione 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.